ORARIO D'APERTURA
mattina dal lunedì al venerdì 07:00 – 14:00
pomeriggio martedì e giovedì 16:00 - 17:00
ORARIO PRELIEVI
dal lunedì al venerdì 07:00 – 10:30
PRELIEVI A DOMICILIO
su prenotazione

Che cosa è la menopausa 

La menopausa non è una malattia ma un momento fisiologico della vita della donna che inizia con l’ultima mestruazione della donna. Bisogna distinguere tra una menopausa fisiologica, che avviene tra i 48 e i 52 anni e una menopausa spontanea precoce che si verifica prima dei 40 anni. Spesso la condizione di presunta menopausa precoce non ha carattere definitivo ma può rientrare nella cosiddetta “sindrome dell’ovaio resistente”, che consiste in un blocco temporaneo dell’attività ovarica con riprese spontanee o indotte da trattamento farmacologico specifico. La menopausa spontanea precoce è invece una condizione definitiva e talvolta è dovuta alla presenza di anomalie genetiche o a patologie autoimmuni. È importante, quindi, in presenza di una cessazione prematura delle mestruazioni, sottoporsi a una visita medica completa ed eseguire gli esami del sangue al fine di differenziare, per quanto possibile, la “sindrome dell’ovaio resistente” dalla menopausa precoce ed intraprendere quindi il trattamento più adeguato.

Quali sono le cause della menopausa?

La menopausa si verifica perché le ovaie non producono più gli estrogeni, questi sono i principali ormoni sessuali femminili. Nella donna, gli estrogeni sono prodotti dalle ovaie e, durante la gravidanza, dalla placenta.

People, lifestyle, beauty, style and fashion concept. Fashionable glamourous blonde senior woman model with stylish hairdo and make up posing in modern living room interior, sitting on sofa

Quali sono i segnali della menopausa?

Alcune donne entrano in menopausa senza particolari fastidi, quasi senza accorgersi dei cambiamenti a cui va incontro il proprio corpo, altre, invece manifestano sintomi che possono anche essere importanti. I disturbi legati alla menopausa hanno un andamento diverso a seconda di quale periodo della menopausa si stia vivendo. La fluttuazione, prima e il calo poi, dei livelli degli estrogeni, sono responsabili di diverse modificazioni fisiche e psichiche definite, nel loro insieme, “sintomi della menopausa”. Tra i sintomi specifici sono i disturbi neurodegenerativi, le cosiddette vampate, accompagnate da sudorazione e tachicardia e, a volte, da sensazione di debolezza, vertigini e nausea. Altri sintomi della menopausa sono i disturbi psicologici: ansia, irritabilità, modificazione dell’umore, insonnia. Vi è inoltre una ridistribuzione del grasso corporeo, con modificazioni dell’aspetto fisico e una tendenza all’aumento di peso. A causa della carenza di estrogeni, dopo la menopausa, si possono osservare anche osteoporosi, malattia sistemica caratterizzata dalla ridotta massa ossea e conseguente aumento di fragilità e suscettibilità alle fratture e aumento del colesterolo totale e di quello “cattivo” (LDL), diminuzione del colesterolo “buono”, peggioramento della funzione vascolare, aumento della pressione arteriosa, alterazione del metabolismo degli zuccheri.

Come sapere di essere in menopausa?

La fine dei cicli mestruali e l’eventuale comparsa di sintomi permettono, alle donne, di comprendere che sta iniziando questa nuova fase della loro vita. In alcuni casi, sarà necessario anche l’ausilio del medico specialista per consigliare l’esecuzione di esami o procedure diagnostiche, per definire meglio il quadro clinico. Un esame, di laboratorio, utile per fare diagnosi di menopausa è quello eseguito su un campione di sangue venoso per valutare i livelli di FSH ovvero ormone Follicolo Stimolante infatti, quando i follicoli che generano l’uovo diminuiscono, diminuisce l’attività delle ovaie e il livello di questo ormone inizia a salire. 

    Nome e Cognome *

    Email *

    Telefono

    Messaggio *

    * campi obbligatori

    Dichiaro di aver letto e di accettare le vostre condizioni sulla privacy

    This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.