ORARIO D'APERTURA
dal lunedì al venerdì
mattina 07:00 – 14:00
pomeriggio 16:00 - 17:00
ORARIO PRELIEVI
dal lunedì al venerdì 07:00 – 10:30
PRELIEVI A DOMICILIO
su prenotazione

Perché gli esami per l’assetto lipidico sono importanti?

Il check up dell’assetto lipidico permette di misurare la concentrazione dei grassi nel sangue. Rientrano negli esami per l’assetto lipidico le seguenti analisi: Colesterolo Totale, Colesterolo LDL, Colesterolo HDL e Trigliceridi.

Cos’è il colesterolo?

Il colesterolo è una sostanza presente nel sangue, prodotto dal fegato e assunto con la dieta attraverso il consumo di carne rossa, burro, uova e formaggio. È necessario al corretto funzionamento dell’organismo perché è il principale componente della membrana cellulare, ovvero la barriera esterna che riveste le cellule, oltre a costituire la materia prima per molti ormoni e vitamine.

L’analisi del colesterolo è necessaria, insieme agli altri esami per l’assetto lipidico, per valutare il rischio cardiovascolare, dato dal rapporto TC/LDL. 

Differenze tra Colesterolo HDL e LDL

Il colesterolo non circola liberamente nel sangue ma viene trasportato da particolari sostanze chiamate lipoproteine le quali vengono classificate in base alla densità in LDL, lipoproteine a bassa densità, e HDL, lipoproteine ad alta densità.

Le LDL, attraverso il sangue, trasportano il colesterolo sintetizzato dal fegato in tutto l’organismo, mentre le HDL trasportano il colesterolo in eccesso dai tessuti al fegato dove viene eliminato. I trigliceridi costituiscono invece la forma di immagazzinamento dei grassi e degli zuccheri consumati in eccesso e rappresentano una riserva energetica.

Nel linguaggio comune le LDL sono note come “colesterolo cattivo” perché quando presenti in concentrazioni eccessive si accumulano gradualmente nello strato più interno della parete dei vasi sanguigni portando alla formazione nel tempo di vere e proprie placche (depositi), processo noto come aterosclerosi. Le placche aterosclerotiche, sebbene asintomatiche anche per decenni, rappresentano la principale causa delle malattie cardiovascolari, sono responsabili infatti di complicanze come l’“angina pectoris” cioè dolore al torace in concomitanza di un esercizio fisico o di uno stress quando determinano un blocco parziale del flusso sanguigno oppure nei casi più severi di completa occlusione del flusso sanguigno sono causa di eventi quali infarto del miocardio o ictus.

Colesterolo alto: cause

Se a seguito degli esami per l’assetto lipidico risulta il colesterolo alto tra le cause che contribuiscono a determinare questi alti livelli di colesterolo nel sangue, patologia denominata ipercolesterolemia, ci sono possono essere fattori di natura ambientale come:

  • cattiva alimentazione
  • stress
  • scarsa attività fisica
  • fumo

Oppure in alcuni casi possono essere fattori di natura genetica come nell’ipercolesterolemia ereditaria.

Perché è importante valutare il profilo lipidico?

Poiché valori alterati di colesterolo non determinano sintomi diretti, molti ignorano di soffrire di ipercolesterolemia. È evidente dunque come il monitoraggio del quadro lipidico rappresenti un controllo fondamentale per la prevenzione delle malattie cardiovascolari, da effettuare almeno una volta all’anno.

Ricapitolando gli esami per l’assetto lipidico che si possono effettuare presso il Laboratorio di analisi cliniche a Palermo sono: colesterolo totale, colesterolo HDL, colesterolo LDL, trigliceridi. Inoltre, è utile ricordare che prima di sottoporsi al prelievo è fondamentale osservare un digiuno di almeno 8-12 ore.

Autrice: Dott. Anna Taravella, Biologa molecolare, Laureata in Biologia cellulare e molecolare presso Università degli Studi di Palermo.